In tour con le audioguide per i musei del Sistema Museale Provinciale di Ravenna

24 dicembre 2009

L’assessore ai Beni e attività culturali provinciali, Massimo Ricci Maccarini, ha comunicato ai direttori e ai responsabili dei musei del Sistema Museale Provinciale l’adozione di 200 audioguide Logos capaci di raccontare in italiano o in inglese le opere esposte in 26 musei.

Maccarini ha definito l’audioguida Logos “apparecchio tecnologicamente avanzato ma di facile utilizzo” col quale “da questo Natale, cittadini, studenti, turisti e chiunque sia interessato al ricco patrimonio museale provinciale potranno disporre di 200 audioguide in grado di raccontare pregi e curiosità delle collezioni e dei contenitori di ben 26 musei aderenti al Sistema Museale Provinciale”.

I musei interessati all’iniziativa sono diffusi su tutto il territorio della provincia di Ravenna: dal Museo d’arte della città di Ravenna a Natura di Sant’Alberto, dal Museo del sale di Cervia all’Ecomuseo della civiltà palustre di Villanova, dal Museo Baracca di Lugo al Giardino delle erbe “A. Rinaldi Ceroni” di Casola Valsenio, dal Museo internazionale della ceramica di Faenza al Museo del paesaggio dell’Appennino faentino di Riolo Terme.

L’assessore mette l’accento sul valore culturale dell’iniziativa che è stata interamente finanziata dalla Provincia “per far sì che i propri musei si presentino ai loro visitatori in maniera sempre più accattivante e diversificata: le audioguide rappresentano infatti un efficace strumento di comunicazione che offre al pubblico un’esperienza di visita particolarmente ricca e approfondita, che facilita l’apprendimento informale e consente di qualificare il momento di accoglienza al museo”.
In questa maniera anche i piccoli musei possono offrire ai propri visitatori efficaci guide in inglese.

Perché hanno scelto le audioguide Logos

Le audioguide Logos sono state scelte perché sono “un prodotto molto versatile, di semplice uso per visitatori e di facile implementazione da parte degli operatori museali” racconta l’ing. Michele Samorì.

Con le nostre audioguide si potranno infatti “proporre percorsi diversificati per le varie fasce di utenza (bambini, ipovedenti) oppure percorsi integrati sul territorio, con riferimento a particolari luoghi e oggetti collegati al museo stesso, o anche tour sovracomunali, in relazione a una pluralità di musei aderenti al Sistema Provinciale”.